BOLZANO – Nella terza giornata dell’intergirone A-B, il Bolzano conquista una doppia, preziosa vittoria contro il blasonato Senago: 2-1 e 5-3. Match equilibrato e avvincente.
Nella prima partita i biancorossi si impongono di una stretta incollatura, mettendo a segno il punto del successo al nono e conclusivo inning, spezzando un sostanziale equilibrio. La formazione dell’hinterland milanese subisce subito il “braccio caldo” di Angelo Palumbo che piazza l’out nella prima tornata d’attacco ospite. Il Bolzano all’attacca e sfiora il vantaggio: valida di Introvigne, che arriva in terza base, successiva valida di Gaiga con Introvigne che, ostacolato, non tocca “casa base”. Secondo inning che scorre via veloce con Palumbo che risolve le pratiche a modo suo e il quotato lanciatore ospite Bryan Sheldon capace di svolgere a pieno il compito. Palumbo e la difesa lasciano a zero i milanesi anche nell’attacco del terzo inning. Bolzano, in attacco, si distingue subito con una doppia di Introvigne, portato in terza base dalla valida di Gaiga. Le basi si ripenpiono: base su ball per Bonilla, base conquistata dal “colpito” Sommadossi, base su ball di Eritale e Introvigne che porta a casa il punto che sblocca lo score. I tre successivi inning non sortiscono effetti, con Bolzano che trema nel quinto, quando Senago chiude il turno offensivo a basi piene. Nel settimo turno i lombardi riescono a riportate in parità le sorti della sfida con Betti. Nel turno offensivo, dopo la valida che porta Siniscalchi in seconda base, Senago manifesta un certo timore e concede la base intenzionale a Bonilla per poi chiude l’inning senza subire. Ad inizio ottava ripresa, il manager bolzanino Claudio Carsaniga opera l’avvicendamento sul monte di lancio inserendo Bertolini al posto di un logoro e positivo Palumbo. Senago opta per il clouser al nono inning con Monticelli chiamato a rilevare Sheldon. Bolzano chiude l’attacco con il punto che vale la partita: con un uomo out, Introvigne piazza la “doppia”, Gaiga, in battuta ci mette forza e testa e indovina la valida che consente a Introvigne di firmare il punto che vale un successo preziosissimo contro una delle forze di vertice del girone A. 9-4 per Bolzano le valide, 10-5 gli strikeout, con un errore per i padroni di casa e zero per gli ospiti.
Nella seconda partita Carsaniga schiera Ruben Divina sul monte di lancio. Senago fa subito la voce grossa e mostra i muscoli, piazza il punto del vantaggio nella prima ripresa, ma Bolzano non si lascia impressionare e ristabilisce immediatamente le distanze: 1-1 dopo il primo inning. Nel terzo Divina lascia a zero i lombardi ei biancorossi infilano due punti pesanti come macigni. Il risultato non cambia fino al turno d’attacco bolzanino nel quinto inning, quanto arriva il quarto punto. Senago non ci sta, ma nella successiva ripresa non va oltre un punto, con replica pronta e serena di Bolzano: 5:3. Nel settimo inning Bertolini rileva Divina sulmonte di lancio. Parziale senza punti. Nell’ottavo attacco Senago accorcia: 5:3. I biancorossi gestiscono con carattere. Nel nono inning gli ospiti restano a secco e i padroni di casa possono esultare, saltando l’attacco. 12-11 le valide per i padroni di casa, nessun errore e 5-7 gli strikeout.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.