BOLZANO – Un successo emozionante per 11-7 e una sconfitta 4-23 contro una delle squadre più blasonate della A2 per il Bolzano Baseball sul diamante del “T. Lazzarini” di via Cadorna. Nella terza giornata i biancorossi si impongono in gara1 e perdono gara2 contro i New Black Panthers Ronchi dei Legionari, in un confronto ricco di emozioni e colpi di scena. Dopo 32 anni il grande baseball torna al Talvera. Play-ball  dell’assessore allo sport del Comune di Bolzano, Angelo Gennaccaro e poi fuochi d’artificio. Gara1 da leccarsi i baffi.  Sul monte parte Palumbo, che resta in campo fino al quinti inning. Primo punto per Bolzano firmato dall’ex Bonilla, nel primo inning. Nel secondo la valida di Introvigne porta a casa base Zaccomer e Bellinazzi: 3-0. Nel terzo inning Ronchi a basi piene e grazie alla valida di Furlan si porta sul 3-2. Quarto inning con Ronchi a zero e Bolzano che conquista un altro punto con Zaccomer con la palla persa dal ricevitore. Quinto inning con cinque punti ospiti, tre di fila. Bertolini rileva Palumbo sul monte di lancio. Nel successivo Ramon Bonilla realizza un fuoricampo da manuale per il 7-7. Le “pantere” cambiano lanciatore Nordi rileva Zotti.  Nell’ottavo la valida di Andrea Sommadossi consente di ribaltare il punteggio per il 9-7 e la successiva valida di Fabio Barcatta produce gli altri due punti per l’11-7 per il Bolzano Baseball, che nel nono inning ferma i battitori di Ronchi e chiude gara1 con una vittoria inattesa quanto meritata e spettacolare. La seconda partita che inizia con qualche errore di troppo di Bolzano, che cede subito punti e il manager Carsaniga piuttosto che badare al punteggio pensa al futuro della sua matricola e prova la batteria di lanciatori e concede spazio ad un collettivo in crescita, che ha bisogno di prendere sempre più confidenza con una categoria tanto impegnativa.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.