Sul campo dei primi della classe, i New Black Panthers in quel di Ronchi dei Legionari i biancorossi, privi di Bonilla e Alotti, cedono di schianto nella prima partita, quella riservata ai lanciatori nostrani. In gara2, sul diamante del Campo Comunale Gaspardis in Piazzale Atleti Azzurri d’Italia, la pioggia battente impedisce di chiudere l’ottava ripresa (sul 5-0 per i padroni di casa) e un fulmine fa saltare l’illuminazione. Gli arbitri decidono che può bastare e chiudono la sfida, come da regolamento, con il punteggio acquisito al settimo inning: 1-0 per i primi della classe. Si chiude così una sfida dominata dai lanciatori: Wendell Floranus (8 riprese, 16 strikeout) e Angelo Palumbo (7 riprese, 11 strikeout, con un punto e 7 valide concesse) con Troisi a chiudere primo dello stop forzato. Il punto che decide ufficialmente la sfida, i giuliani lo piazzano nel quinto inning. Verona (29 partite: 17 vittorie, 12 sconfitte) vince l’unica delle due gare giocate con Toselli Yankees per 8-1 e accorcia sui biancorossi (30 partite: 18 vittorie, 12 sconfitte), ancora secondi prima dell’appendice dei decisivi recuperi delle sfide di intergirone saltate a causa delle avverse condizioni atmosferiche. Domenica prossima i ragazzi di Claudio Carsaniga saranno di scena sul campo del Brescia (tornato utilizzabile, ma con chiusura delle vie limitrofe per evitare “danni da palline vaganti”) in una doppia sfida di fondamentale importanza per centrare lo storico obiettivo del secondo posto che vale i playoff.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *